Home Page / Arti marziali / Rubriche / Contatti

Il Wu-Shu

Ideogramma del WuCon il termine Wu-Shu, traducibile in Italiano come "Arte Marziale" o "Arte Militare", si intende riunire tutto l'insieme di tecniche, discipline, sistemi e stili di combattimento diffusi in Cina dalle origini fino ai giorni nostri.

Ad oggi la Federazione Cinese di Wu-Shu riconosce ufficialmente circa 40.000 stili marziali differenti, si capisce quindi come solo una minima parte di essi siano giunti e diffusi nel resto del mondo.

L'origine delle Arti Marziali non è certa e in molti casi, analizzando le fonti storiche, il mito si confonde con la realtà dei fatti. Le prime testimonianze riguardanti la pratica del Wu-Shu potrebbero risalire a circa 2.000 anni a. C., infatti, sono state ritrovate alcune rappresentazioni murarie datate circa 4.000 anni orsono raffiguranti uomini in pose che ricordano quelle delle Arti Marziali.

Con tutta probabilità, inizialmente il Wu-Shu comprendeva tre filoni principali: l'arte e la tecnica del combattimento; l'allenamento fisico inteso come preparazione atletica dei militari e, non ultima, la danza. Il momento di svolta in cui il Wu-Shu si tradusse in quell'insieme di discipline che oggi chiamiamo Arti Marziali, si ebbe quasi certamente tra l'VIII e il V secolo a. C., quando venne influenzato dai più importanti movimenti religiosi, spirituali e filosofici d'Oriente come Buddhismo, Taoismo e Confucianesimo; questi ultimi aggiunsero al Wu-Shu una dimensione interiore e ne allargarono gli orizzonti e le potenzialità. Da allora, lo studio delle Arti Marziali non fu più soltanto una prerogativa degli uomini d'armi, ma un argomento di riflessione e meditazione per operatori di pace come i Monaci.

Ideogramma del ShuIl Wu-Shu comprende decine di migliaia di stili, discipline e sistemi marziali differenti che vanno da quelli più diffusi, come il Kung Fu, alle Arti Marziali semi sconosciute e praticate soltanto in alcune piccole comunità agricole nel cuore dell'immensa campagna cinese.

Non è quindi facile nè forse possibile suddividerli in categorie ben definite.

Limitandoci alle discipline più praticate possiamo indicare:

- Lo San-Shou, noto anche come San-Da, il quale riunisce svariate tecniche che vanno dal combattimento diretto, alle tecniche di immobilizzazione e alle proiezioni dell'avversario. Per definizione, si tratta di uno stile mirato all'allenamento fisico e tecnico, viene quindi praticato indossando delle protezioni in corrispondenza di punti più esposti del corpo. Non sono permesse tecniche mirate alla disarticolazione nè colpi inferti utilizzando gomiti e ginocchia.

- Il Chan-Quan, un complesso di discipline che riunisce molte delle Arti originarie della Cina Settentrionale. La caratteristica più evidente di questo stile particolarmente spettacolare, è l'utilizzo di tecniche basate sull'agilità del corpo e la scioltezza delle articolazioni.

- Il Nan-Quan, riunisce sotto la sua denominazione numerosi stili Wu-Shu nati e praticati nella parte meridionale della Cina. basato sulla forza esplosiva, meno spettacolare ed acrobatico del Chan-Quan, il Nan-Quan comprende numerose tecniche di Boxe e di comabattimento al suolo che risultano più sviluppate rispetto a quelle di calcio.

Scrivi a Scuolainteriore.it

TUTTI I DIRITTI RISERVATI A SCUOLAINTERIORE.IT - Informativa sull'utilizzo dei cookie