Home Page / Arti marziali / Rubriche / Contatti

Il Krav Maga, sistema di combattimento per eccellenza

Nato soprattutto da una riflessione collettiva (anche se alcuni affermano il contrario), il Krav Maga doveva essere un metodo assimilabile rapidamente per preparare i soldati al combattimento, dare loro fiducia ed inculcare loro lo spirito del combattente.

Fu così che Imi Lichtenfeld, su richiesta delle autorità israeliane, creò un programma d'addestramento accelerato che chiamò "Krav Maga". A base di arti marziali come Jiujitsu e Judo, introdotti da Imi Lichtenfeld e Moni Aizik, il sistema era arricchito di tecniche di boxe, e permise rapidamente di fare fronte ad attacchi e minacce con coltello, armi da fuoco, d'acquisire delle tecniche di combattimento corpo a corpo temibili, delle tecniche di combattimento a terra e contro qualsiasi strangolamento.

Inoltre, si sviluppò un insieme di tecniche proprie del servizio di Sicurezza e di Protezione della persona. Dennis Hanover e alcuni altri istruttori delle Forze Speciali, come il tenente colonnello Chaim Pe'er contribuirono successivamente a elaborare il Krav Maga così come lo conosciamo oggi.

Sottolineiamo inoltre l'intervento negli anni '80 di André Zeitoun (allenatore dell'équipe israeliana amatoriale di Thaï-Boxe), che insegnò la Thaï-boxe ai soldati. Le sue tecniche hanno influenzato i calci utilizzati nel Krav Maga oggi.

International Krav-Maga Institute

Il Krav Maga offre ai soldati ed a tutti gli allievi di avere fiducia in se stessi, e di sviluppare una sicurezza in tutti i casi, come pure il suo potenziale fisico. Permette inoltre una gestione ottimale dello stress, e permette a tutti di avere i mezzi per vincere. La sua pratica regolare offre ai praticanti di sviluppare una forma d'intelligenza istintiva, che dà il vantaggio di acquisire una capacità d'adattamento superiore.

Ciò che importa, è che il Krav Maga è soprattutto un mezzo sorto e poi provato nella realtà, attraverso le minacce che pesano sullo Stato di Israele. Le Polizie e le Forze Speciali del mondo intero l' hanno definitivamente adottato. Il Krav-Maga appartiene al dominio reale. In altri termini, non è un ` metodo di laboratorio ', ma un metodo provato all'interno stesso di un conflitto; come lo è stato il "Close Combat del Maggiore W.E. FAIRBAIN"; elaborato in modo empirico ed insegnato ai molto celebri "Shanghai Riot Squad". Quindi può essere insegnato tanto ai soldati e rappresentanti delle Forze dell'Ordine, quanto a ogni persona che desidera vivere in tutta quiete, e non nel timore dell'aggressione.

Io non ho mai incontrato Imi Lichtenfeld. Ma tutto ciò che io ho potuto sentire su quest'uomo fuori dal comune, tutte le informazioni che ho potuto acquisire al suo riguardo rivelano un essere unico, di un sapere incommensurabile, generoso e dotato d'una volontà di ferro.

Imi aveva formato numerosi allievi, altrettanto competenti gli uni e gli altri, e che egli considerava veramente come i suoi figli. Alcuni sono i degni successori del suo pensiero.

Ma siamo coscienti che, benché il Krav Maga abbia dato numerosi figli, e che egli sia stato l'oggetto di una riflessione diventata collettiva, il Krav-Maga ha avuto un solo padre: Emrich "Imi" Lichtenfeld (Sed-or) modello di saggezza, di serenità, di impegno e generosità.

Per lui, proseguiamo la strada degnamente, nel rispetto degli uni e degli altri.

La sezione Krav maga è stata realizzata grazie al contributo di: IKMI-ITALIA

Scrivi a Scuolainteriore.it

TUTTI I DIRITTI RISERVATI A SCUOLAINTERIORE.IT - Informativa sull'utilizzo dei cookie