Home Page / Arti marziali / Rubriche / Contatti

Pensieri Marziali

Scuolainteriore.it presenta Pensieri Marziali, una rubrica curata dalla nostra amica Elisa: approfondimenti storici e culturali, suggerimenti e ragionamenti utili per tutti i praticanti.

Teatro giapponese: il Teatro Kabuki

Inserito il 08/09/2005

Il Kabuki è un genere popolare del teatro giapponese che fu creato nel 1568 dall’attrice Okuni. Agli inizi questa arte tendeva a volgarizzare gli elementi del teatro .

Nel 1628 fu vietato alle donne di recitare nel Kabuki; i ruoli femminili vennero così eseguiti dai ragazzi. Nel 1664 venne introdotta una forma di Kabuki destinata a impiegare anche uomini e adulti nell’interpretazione dei ruoli femminili.

Elisa

Articolo completo


Teatro giapponese: il Teatro Nō

Inserito il 08/09/2005

Il Teatro Nō è un’antica forma di teatro giapponese, unione della danza popolare per la semina del riso (dengaku) e della danza popolare da villaggio (sarugaku).
La sua struttura formale risale al XIV secolo. Questo teatro è riservato agli uomini che interpretano anche i ruoli femminili. I soggetti possono essere di cinque tipi: un dio, una donna, un guerriero, un pazzo o un demonio.

Elisa

Articolo completo


I 47 RONIN

Inserito il 10/08/2005

I ronin erano quei samurai che non avendo più padrone iniziavano a intraprendere la vita del guerriero errante e, da soli o in gruppo, saccheggiavano i villaggi e svolgevano compiti per qualunque signore li pagasse.

Elisa

Articolo completo


L’Origami

Inserito il 08/08/2005

L’origami è un’attività di origine giapponese che consiste nella piegatura della carta per ottenere delle vere e proprie opere d’arte.
Il termine nasce dell’unione di due termini: “ori” (piega) e “kami” (carta).

Elisa

Articolo completo


Il Teatro delle ombre

Inserito il 08/08/2005

Il Teatro delle ombre, originario della Cina, è realizzato con sagome di personaggi, costruite in vari materiali e mosse da bastoncini. La loro ombra è proiettata da un forte fascio di luce sullo schermo in modo che gli spettatori ne possano vedere le ombre.

Elisa

Articolo completo


<< Prev 1 2 3 4 5 Next >>

Scrivi a Scuolainteriore.it

TUTTI I DIRITTI RISERVATI A SCUOLAINTERIORE.IT - Informativa sull'utilizzo dei cookie