Home Page / Arti marziali / Rubriche / Contatti

Pensieri Marziali

Scuolainteriore.it presenta Pensieri Marziali, una rubrica curata dalla nostra amica Elisa: approfondimenti storici e culturali, suggerimenti e ragionamenti utili per tutti i praticanti.

FIABA GIAPPONESE: IL CORTEO NUZIALE DELLA MUCCA

Inserito il 11/01/2006

C’era una volta un uomo molto ricco che aveva un’unica figlia. Ogni giorno la madre della ragazza si recava al santuario del dio Sai per pregare che la figlia trovasse marito. Il guardiano del tempio, incuriosito dalle numerose visite della donna, decise di nascondersi dietro l’altare e di ascoltare le sue preghiere.

Dopo aver sentito le richieste della donne, il guardiano disse: “Solo il guardiano del tempio può prendere in sposa la tua bambina, non la darai ad altri se non a lui”. Il piano del custode funzionò. La donna pensò infatti che fosse stato il dio Sai a parlarle. Sconvolta dall’accaduto ripercorse la strada di casa pronta a preparare il corredo nuziale per la figlia. Il guardiano era il realtà un uomo povero per i genitori della ragazza non ne fecero un problema perché non volevano andare contro alla richiesta del dio.

Il giorno delle nozze i parenti della ragazza si riunirono per festeggiare e prima di partire per il tempio decisero di gustare un buon sakè per affrontare più leggeri il viaggio. Durante il percorso i portatori della portantina della ragazza furono colti dalla stanchezza e decisero di fermarsi nel bosco per riposarsi un pò. Mentre dormivano giunse un nobile samurai che si fermò e guardò nella portantina. Quando vide la ragazza ne fu colpito e gli chiese il motivo delle sue nozze.

Ella raccontò della madre e del dio che le aveva parlato. “E’ un segno del cielo che i portantini si siano addormentati!” disse il samurai. “Ti prenderò io in sposa”. Prese la ragazza e la portò via con sé. Quando i portantini si svegliarono, e videro che la ragazza era sparita impallidirono, al pensiero di quello che avrebbero detto i genitori. Decisero così di sostituirla con un vitello che avevano trovato in riva al fiume.

Caricato il vitello continuarono il viaggio e una volta giunti al tempio lasciarono la portantina al guardiano e scapparono via di fretta. L’uomo quando aprì le tende del palanchino e vide il vitello, si disperò pensando che la sua bugia aveva trasformato la ragazza in una mucca. Tentò in vari modi di ritrasformare il vitello nella bella fanciulla ma ogni tentativo fu vano.

Elisa


<< Indietro

Scrivi a Scuolainteriore.it

TUTTI I DIRITTI RISERVATI A SCUOLAINTERIORE.IT - Informativa sull'utilizzo dei cookie